#SPEGNI SOSTENIBILE

“Non siamo i proprietari del mondo, ma ne siamo i custodi”

Dai 2 ai 5 anni è il tempo minimo impiegato da un mozzicone di sigaretta disperso nell’ambiente per degradarsi. Oltre ai residui della combustione e della nicotina, sono le microplastiche del filtro a costituire uno dei maggiori fattori inquinanti, in mare come nel suolo. Con oltre 15 milioni di sigarette fumate quotidianamente nel mondo, l’impatto sul pianeta è devastante.

DANNI AMBIENTALI

A partire dal luglio 2019 con la delibera nr 5 dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, i “mozziconi” di sigaretta sono stati riconosciuti come un vero e proprio rifiuto.

850.000
tonnellate di mozziconi abbandonate all’anno

oltre 200
sostanze tossiche contenute nei filtri, di cui almeno 70 cancerogene

40%
dei rifiuti nel Mediterraneo sono mozziconi

2 anni
il tempo impiegato dal filtro per degradarsi in natura

Il team Re-Cig ha ideato un processo brevettato per la purificazione e trasformazione dei mozziconi di sigaretta. Il materiale ottenuto è un polimero plastico che consente l’impiego in svariati settori.
I mozziconi, quotidianamente raccolti, saranno stoccati in appositi fusti sigillati e trasferiti in un impianto sperimentale per la trasformazione in sostanze riutilizzabili.
Partecipa anche tu utilizzando i nostri eco raccoglitori: un gesto piccolo, semplice ma che aiuterà a trasformare il nostro pianeta in un posto migliore.

Sii responsabile. Spegni sostenibile.
#spegnisostenibile

Guarda il video di Spegni Sostenibile:

Parlano di noi: